Luca Favaro

Luca Favaro vive a Breda di Piave, in provincia di Treviso. Sposato, due figli, lavora come infermiere a Treviso, dal 1990.

Grande appassionato di ogni genere di musica, suona la chitarra e il pianoforte, canta in due cori, ed è piuttosto impegnato nel volontariato. La carriera infermieristica ha ispirato la sua prima “trilogia di racconti”: Il sole in una lacrima, Il sentiero della libertà e Ti ho visto.

A fine 2015 è uscito il suo primo romanzo: Il tempo senza ore, Nulla die edizioni; narra la storia di un rinomato insegnante di musica che scopre di essere affetto dal morbo di Alzheimer.

Il tempo senza ore ha partecipato al Campiello 2016, si è classificato terzo al premio Io scrivo, ha vinto il premio Prunola 2017, il premio “Il lato notturno della vita”, indetto dalla rivista letteraria Skribi di Firenze, e il premio d’onore della giuria al Premio Caterina De Cia Bellati Canal, indetto dall’Istituto Bellunese di Ricerche Sociali e Culturali.

Da Il tempo senza ore è stata tratta una rappresentazione teatrale a opera di attori locali.